A.D.M.I. nella provincia di Frosinone

 

Frosinone


Cassino

Sora

 

Si moltiplica la presenza in Ciociaria delle rappresentanze A.D.M.I. - Dopo Frosinone c'è l'impegno di numerosi Volontari anchea Cassino ed a Sora

 

 

Successo straordinario dell’evento a Sora per ricordare i nostri caduti e riflettere sull’inutilità di ogni guerra

Nel festeggiare il 94° anniversario della Madonna della Figura – santuario di Sora (Fr) – è stato inaugurato un monumento ai caduti di tutte le guerre.
Il pensiero è andato al dolore di ragazzi, giovanissimi, strappati all’affetto delle famiglie e mai più tornati.
Pochi i fortunati scampati al tragico destino di combattente.
Nella chiesa di Santa Restituta, in centro a Sora, è possibile leggere un elenco lunghissimo di quanti sorani si sono sacrificati, in buona fede, per difendere Patria e futuro.
Per carità cristiana, Rocco Alonzi ed altri Volontari Comitato Madonna della Figura si sono prodigati per erigere un monumento che onora il sacrificio di quanti non sono più tornati a casa.
Il monumento realizzato è dedicato a chi ha combattuto sacrificando la propria gioventù per la nazione.
Tullio, un “ragazzo del 1921” partito per la guerra a poco più di 18 anni, ha scoperto la lapide con cui si ricordano “I caduti di tute le guerre”.
Lui percorse il tragitto Mosca - Roma nel gelo dell’inverno russo a piedi e con mezzi di fortuna per ritrovarsi a Sora a fare punto di riferimento per tutte le famiglie che avevano perso i contatti con i loro cari.
Come Vincenza che non riusciva ad avere notizie di suo papà Luigi, di questo borgo sorano, e che morì in Russia nel 1943.

 

Alcune fasi del trasporto dei materiali per la costruzione del monumento
 
 

 

 

Convenzioni in allestimento